GZS

Arhiv: Laboratorio multidisciplinare del progetto CAB (Crossborder Acceleration Bridge)

Mercoledì 30 maggio 2018 la Facoltà di management dell’Università del Litorale ha ospitato un laboratorio multidisciplinare nell’ambito del progetto Acceleratore d’impresa transfrontaliero per le Strategie di Specializzazione Intelligente – CAB (Crossborder Acceleration Bridge). Al laboratorio hanno partecipato i partner progettuali provenienti dalle seguenti istituzioni: Friuli Innovazione (capofila del progetto), l’Università Ca’ Foscari di Venezia, l’Università degli Studi di Trieste, l’Università del Litorale, l’Università degli Studi di Udine, l’ABC Accelerator, Smart Com, il Gruppo Euris e la Camera di Commercio e dell’Industria Slovena. Al laboratorio ha partecipato anche l’Incubatore dell’Università del Litorale (UIP) in quanto partner della Facoltà di management dell’Università del Litorale attivo nella promozione dell’imprenditorialità nella regione.
Lo scopo del laboratorio è stato lo scambio di esperienze tra i partner progettuali e la presentazione dei risultati delle attività progettuali svolte finora, relative all’analisi delle pubblicazioni attuali riguardo le start up e i programmi per la promozione dell’imprenditorialità, l’analisi comparativa delle strategie di specializzazione intelligente nel Friuli-Venezia Giulia, nel Veneto e in Slovenia, e la mappatura dei settori importanti per la cooperazione transfrontaliera. L’obiettivo del laboratorio è stato di definire, tramite lo scambio di esperienze tra i partner progettuali, un programma comune per la promozione dell’imprenditorialità che verrà introdotto su tutto il territorio transfrontaliero.
Nella parte introduttiva del laboratorio il dott. Maurizio Massaro, professore presso l’Università degli Studi di Udine, capofila del pacchetto di lavoro esaminato, ha descritto in dettaglio i risultati delle attività svolte finora. Dopo la parte introduttiva la doc. dr. Tina Bratkovič Kregar, docente presso la Facoltà di Management dell’Università del Litorale, ha presentato le idee degli studenti italiani e sloveni riguardo i servizi che a loro avviso l’acceleratore aziendale transfrontaliero dovrebbe offrire. Gli studenti hanno sviluppato le idee tramite un modo di pensare progettuale. Il prof. dr. Aleš Pustovrh dell’ABC Accelerator ha quindi presentato ai partecipanti il contenuto del rapporto "South East Europe Startup report". Il rapporto include un’ampia analisi dell’ecosistema delle startup nell’Europa sud-orientale. Dopo uno scambio introduttivo di esperienze e dei risultati delle attività svolte finora, i partecipanti hanno formato dei gruppi e tramite delle tecniche di pensiero creativo hanno cercato soluzioni comuni alle sfide appena individuate.
Dopo la fine del laboratorio ha avuto luogo una riunione dei partner progettuali, presieduta da Claudia Barrachini di Friuli Innovazione (capofila del progetto). In accordo con gli altri partner ha definito le attività progettuali future.

Fotogalerija